la formazione

la formazione, la fase più importante del processo di informatizzazione dello studio

"Chiunque smetta di imparare è un vecchio, che abbia 20 anni o 80

Chi continua ad imparare, giorno dopo giorno, resta giovane.

La cosa migliore da fare nella vita è mantenere la propria mente giovane ed aperta."

 

Henry Ford (Industriale)

La formazione ritengo sia la fase più importante del processo “Informatizzare lo studio”.

Facendo un paragone, ho acquistato l’auto dei sogni (hardware), ho caricato sul navigatore le mappe stradali di mezza Europa (software) … Ma non ho le conoscenze (formazione) per poter guidare … Frustrante o no ?

 Con un atteggiamento credo molto “italianesco” ci si pone di fronte a software di vario genere con il presupposto del tipo “comincio a smanettarci un po’ … vedrai che prima o poi imparo quel che mi serve”.

E’ di questo “prima o poi” che mi piacerebbe parlare a lungo. 

Oggi hai davvero tempo da investire per provare a capire nuovi strumenti di lavoro ? 

E se il tempo impiegato non fosse poi ricompensato da risultati favorevoli ?

Un software di gestione per lo studio odontoiatrico, se possiede le giuste caratteristiche per esserlo, non è proprio un tipo di software che si impara ad utilizzare in un’oretta rimediata a causa di un appuntamento disdetto all’ultimo momento !

Eppure spesso mi capita di sentirmi dire …”si dai … mi racconti i 10 concetti di base per prendere un appuntamento, inserire un nuovo paziente, fare un preventivo e stampare una fattura … poi il resto lo vedremo in seguito”.

Ora, fermo restando che informatizzare da zero uno studio, piuttosto che sostituire un sistema informatizzato già esistente, sono due cose molto diverse, il punto di partenza in entrambi i casi è decidere gli obiettivi che lo studio si prefigge di raggiungere nel medio lungo periodo (2-4 anni) grazie all’uso del sistema informatizzato che gli installo in studio.

In relazione a tali obiettivi, si progetterà l’opportuna formazione da erogare allo staff dello studio, senza affogare di concetti e tecniche che magari nell'immediato possono solo creare confusione. Della serie … se il primo scalino da sormontare … è insormontabile … passa la voglia e qualsiasi sorta di motivazione finisce sotto i piedi.

Questa è la cosa peggiore che ti possa accadere dopo aver acquistato un software di gestione per il tuo studio: mollare tutto dopo poco tempo … Oppure utilizzare solamente il 20% delle funzioni del software gestionale che ti sei messo in studio.

Con molta amarezza ti informo che in giro per i vari studi che mi capita di visitare, queste situazioni ancora oggi le ritrovo e non ti descrivo la ben più marcata amarezza con la quale i tuoi colleghi mi descrivono la situazione.

Le osservazioni più ricorrenti di alcuni tuoi colleghi sono: 

  • “io già nel 1994 avevo tutte le schede pazienti in computer … poi mi si è rotto, ho perso tutti i dati e da quel momento non mi sono più fidato e ho continuato ad usare la carta”
  • “ma sai … avevamo deciso 8 anni fà di cominciare a usare i computer in studio … ma poi una signorina è andata in maternità, un collaboratore mi ha diminuito le ore … abbiamo dovuto riorganizzare il lavoro dello studio e non c’e’ stato più il tempo di guardare le cose del computer”
  • “avevo cominciato ad usare un software gratuito ma poi al primo problema ci siamo arenati perché non sapevamo chi chiamare … Io con le email non ci so fare molto”
  • “mio cugino è ingegnere aerospaziale, mi ha fatto un software molto semplice che uso in studio da anni … solo che ora lui lavora in Giappone e già solo per cambiare l’importo delle marche da bollo sulle fatture … lo sto inseguendo da 1 anno”
  • “il software per lo studio me lo hanno regalato con l’acquisto delle poltrone quando ho aperto lo studio 6 anni fa. Un giorno è venuto un tecnico a farci il corso qui in studio su come utilizzare il software … parlava talmente veloce e in gergo tecnico che non ci abbiamo capito una mazza … però ci ha detto che c’e’ il manuale cartaceo e l’help on line … Mai usati.”

Ne potrei scrivere tante altre di frasi ricorrenti sull’argomento “tentata informatizzazione fallita” ma non voglio ne annoiarti ne deprimerti.

Voglio invece raccontarti cosa ho pensato nella mia attività lavorativa per essere un collaboratore vincente per i miei clienti e non un generatore di problemi tipo quelli letti poco prima più sopra.

Nel corso di questi ultimi anni, ho sviluppato un sistema di formazione che a detta diversi clienti si è dimostrato efficace nel medio periodo.

E’ una sorta di formula numerica così strutturata: 2+3+1+1.

No non devi calcolare la somma … è una formula “formativa” che mi consente un approccio molto valido per lo studio odontoiatrico che dal cartaceo vuole passare alla gestione informatizzata oppure per lo studio che vuole cambiare il suo attuale sistema di gestione informatizzata per orientarsi su soluzioni più semplici ed immediate (vedi Software gestionali per dentisti).

Nel prossimo articolo ti parlerò di questo metodo formativo denominato 2+3+1+1.

Mi raccomando non perderlo, stai sintonizzato !!

Arcangelo Zullo
Arcangelo ZulloConsulente - Formatore