Recupero Crediti su pazienti problematici

RECUPERO CREDITI su pazienti problematici

Nella mia normale frequentazione di studi odontoiatrici, l’argomento Recupero Crediti è sempre qualcosa di doloroso e rassegnante.

Ogni volta che pensi al sig. Rossi al quale gli hai cementato il ponticello di 3 elementi ormai da sei mesi e che ancora devi finire di incassare … ti viene la classica morsa allo stomaco.

Anche perché il sig. Rossi ad ogni tentativo di richiamo amministrativo si svincola con la classica affermazione … “ehhh ma io questi denti non me li sento bene, a volte ho fastidio, mi sembra di masticarci male . Insomma non sono contentissimo”.

Alla disponibilità dello studio nel rivederlo anche subito … “ma ho un sacco di impegni, è un periodo incasinato … mi faccio sentire presto io … ok ? Saluti”.

Che fare?

Nella maggior parte delle situazioni si crea un limbo, uno spazio tempo sospeso nel vuoto in cui lo studio rimane in attesa … non si sa bene neppure di cosa, perché il sig. Rossi a tutto pensa tranne che precipitarsi in studio.

Se lo studio cominciasse ad avere diversi pazienti “come il sig. Rossi” si creerebbe un serio problema, in quanto si potrebbero raggiungere cifre veramente importanti (cosa che ho visto direttamente in diversi studi).

La soluzione non è sicuramente quella di  “metterci una pietra sopra", "ormai è andata così”, “sai quel paziente ha un sacco di problemi non pagherà mai”.

Espressioni di questo tipo denotano chiaramente uno stato di rassegnazione o forse la non volontà da parte dello studio ad infilarsi in situazioni di contrasto col paziente … però! … C’è un però.

Se non metti chiarezza sul compenso per il lavoro svolto, e se non lo fai in tempi relativamente brevi, può passare la sensazione che, tutto sommato, non hai tanta ragione a chiedere quanto dovuto.

 

Un caro cliente mi raccontò di un tentativo al limite per recuperare un credito da un paziente dopo quasi un anno e mezzo che il trattamento si era concluso ….
Il paziente alla richiesta del saldo del lavoro ha risposto “scusi ma lei dottore dopo un anno e mezzo mi viene a chiedere questi soldi? io in questo momento non li ho … e visto che ha aspettato un anno e mezzo … potrà sicuramente aspettare ancora".

In pratica, il paziente che avrebbe dovuto solo ringraziare per la dilazione - anche se involontaria da parte dello studio - del pagamento, assume l'atteggiamento indispettito e soprattutto si erige a giudice della questione economica : “visto che ha aspettato tanto … può aspettare ancora”.

Lo so che ogni volta che si crea il paragone tra uno studio odontoiatrico e una qualsiasi altra attività economica si accendono folle di sostenitori del “ma sai, per noi odontoiatri è diversa la questione ... siamo uno studio medico, mica una fabbrica!“

Nascondersi poi dietro alla retorica del fatto che tutto nasce negli anni ‘70-‘80-‘90 del boom odontoiatrico in cui la parte economica col paziente era la questione meno preoccupante in assoluto ...

né sono cambiate di cose nel frattempo.

 

E soprattutto, chiedo scusa se insisto su questo, nascondersi dietro al …. “ormai i nostri pazienti sono abituati così, non si possono cambiare le cose ...” Chi si ricorda quando si diceva che solo i sassi non cambiano .. in realtà con gli effetti dell’erosione, nel tempo, anche la forma dei sassi cambia.

Chi non è disposto a cambiare qualcosa del proprio modo di approcciare economicamente il paziente, rischia di rincorrere spesso i classici insoluti … o come mi piace definirli … pazienti che mangiano a vostre spese, se avete già pagato laboratori e collaboratori.

Di solito si pensa che la soluzione per recuperare gli insoluti sia necessariamente un'azione legale che spesso viene abbandonata a priori per gli elevati costi che deve anticipare e sostenere lo studio, facendo così passare la voglia di “tentare” il recupero.

 

Nel prossimo articolo avrò il piacere di presentarvi un professionista del recupero crediti che ci illustrerà in modo semplice alcuni accorgimenti e indicazioni per evitare il più possibile di avere i casi di insoluto.

Vedremo che esiste una valida ed efficace alternativa alla classica azione legale, dai costi molto contenuti, tramite l'impiego di agenzie specializzate che, con tecnologia e metodi leciti collaudati, riescono ad ottenere risultati insperati.

E’ assolutamente vero che se intraprendi un'attività economica devi mettere già in conto eventuali perdite, ma non se tu stesso sei causa di tali perdite. Questo vale anche per lo studio odontoiatrico.

Stai in contatto.

Arcangelo Zullo
Arcangelo ZulloConsulente - Formatore

Se questo articolo ti è piaciuto iscriviti alla nostra newsletter per ricevere i prossimi consigli su come gestire al meglio uno studio odontoiatrico

Iscriviti al Blog

Seguici su Facebook

Ultimi Articoli

  • Privacy Policy
  • Cookie Policy
ForDentist è un marchio di Biosfera S.r.l.
Copyright © 2019 Biosfera S.r.l. - P.IVA 03447030408 - Tutti i diritti sono riservati

Biosfera Software per lo Studio Odontoiatrico
Area Utenti Registrati
Scarica l'e-Book di Tiziana Tiburzi
Per scaricare l'e-Book di Daniela Tiburzi, inserisci la tua email e clicca sul bottone
Scarica la Check List per la Privacy
Per scaricare la Check-List della Privacy inserisci il tuo indirizzo email e clicca sul bottone
Voglio recuperare i miei crediti
Inserisci qui il tuo nome e casella email per avere una valutazione Gratis da Ferdinando Bussi
Informazioni Super Ammortamento 140
Richiedi ulteriori informazioni per ottenere il beneficio del Super Ammortamento 140 per l'acquisto di un software gestionale per lo studio odontoiatrico
Pacco Regalo

Scarica Gratis
il Test di
Autovalutazione

Inserisci nel campo l'indirizzo della tua casella di posta e clicca sul bottone per scaricare subito il Test
Scaricando il test autorizzi ForDentist.it a inviarti comunicazioni informative e commerciali e dichiari di aver letto l’informativa privacy.