Riportiamo il benessere economico nel tuo studio

Agenda Digitale per dentisti

Avere un’agenda digitale in studio: cosa comporta a livello pratico?

Nell’articolo precedente ci siamo concentrati sull’analizzare i vantaggi più importanti legati ad un utilizzo efficace dell’agenda digitale per lo studio odontoiatrico.

Abbiamo, infatti, capito che, grazie ad un corretto utilizzo di questo strumento, l’organizzazione dello studio viene di gran lunga facilitata, grazie alla chiarezza delle informazioni inserite ed alla possibilità di fissare appuntamenti sul lungo termine.

Vediamo ora, con un caso reale, cosa è successo ad un nostro studio odontoiatrico che ha deciso di adottare l’agenda digitale.

vantaggi dell’utilizzo di un’agenda digitale

3 vantaggi dell’utilizzo di un’agenda digitale efficace

Se stai organizzando gli appuntamenti settimanali dei tuoi pazienti con la fedele agenda cartacea, l’articolo di questa settimana fa decisamente al caso tuo!

Sapevi che puoi avere benefici immediati a livello di fatturato e riduzione dei costi grazie all’agenda digitale?
Di fatto, quest’ultima rappresenta un ottimo modo per organizzare in maniera efficiente non solo gli appuntamenti dei pazienti, ma tutte le attività dello studio odontoiatrico.

Mettiamo in un angolo, per qualche minuto, il discorso legato all’utilizzo di un gestionale completo ed a misura del tuo studio.
Concentriamo l’attenzione sul perché ha senso cambiare approccio in riferimento all’agenda che attualmente stai utilizzando per organizzare la settimana, il mese e l’anno delle prestazioni dentistiche dei tuoi pazienti.

Insomma, vediamo a cosa serve un’agenda digitale e quali sono i vantaggi più significativi.

I vantaggi dell’agenda digitale: quali e quanti sono?

Ti faccio una rapida domanda:
quanto tempo perdi sulla tua attuale agenda nel decifrare calligrafie incomprensibili e disordinati schemi composti da frecce, crocette ed evidenziatori dai colori più disparati?

Cash Flow

Quanto incide la gestione degli incassi a fine giornata sullo studio odontoiatrico?

La gestione degli incassi è un’attività fondamentale per lo studio odontoiatrico che permette di controllare la correttezza tra fatture emesse e denaro incassato durante la giornata, in modo da monitorare le entrate dello studio.

Nonostante si tratti di un’attività strategica importante per lo studio dentistico, ancora una volta si tratta di un’attività che non sempre viene eseguita quotidianamente. La questione spesso si sottovaluta, ma non avere sotto controllo gli introiti della giornata può portare a delle brutte sorprese.

A fine giornata diventa molto facile poter controllare se, involontariamente, ci siano stati degli errori di fatturazione (un numero fattura saltato o duplicato, un importo errato, ecc.) in quanto gli avvenimenti sono “freschi” nella memoria di chi si occupa di segreteria.

Inoltre, aspetto molto importante, il controllo degli incassi va confrontato col “fatto con le mani” del giorno (la produzione in termini di prestazioni cliniche),
al fine di capirne il discostamento e verificarne l’autenticità.

Non dimentichiamoci che, oltre agli incassi, è necessario considerare i pagamenti/spese dello studio.

Avere sotto mano un rendiconto economico di entrate e di uscite sempre aggiornato è fondamentale per capire il cash flow dello studio che, se tenuto sotto controllo, ti permette di individuare tempestivamente gli elementi di correzione di una situazione economica/finanziaria dello studio.

In questo articolo andremo a scoprire come fare per porre l’adeguata attenzione alla gestione degli incassi, andando a concentrarci sull’ efficienza del processo.

Problemi imbuto

Come individuare i problemi prioritari da risolvere?

Sei certo di sapere quali sono le problematiche più impellenti da risolvere all’interno del tuo studio odontoiatrico?

Mettiamo il caso tu sappia esattamente dove si trova il “collo di bottiglia”: hai un piano d’azione definito per riuscire ad allargare quel collo e respirare finalmente aria fresca e pulita?

Quando si pensa ad uno studio dentistico ancora oggi risulta difficile immaginarlo come una vera e propria azienda.
Questo pensiero fa sì che il dentista abbia una visione più chiusa del proprio studio, andando spesso a lasciare, un po’ al caso, molti aspetti organizzativi e gestionali che vengono affrontati quando capita, oppure esclusivamente nel momento in cui si presentano difficoltà o problemi veri e propri.

Questo modo un po’ casuale di gestire l’attività per molto tempo può portare ad affrontare i problemi con un approccio sbagliato e non risolutivo, oggi più che mai rispetto ai tempi d’oro del passato.

Ci chiediamo allora se sia possibile individuare, nell’immediato, i problemi prioritari su cui lavorare per evitare di creare situazioni ingestibili nel corso del tempo.

La risposta è si! 

Ma andiamo con ordine.

  • Privacy Policy
  • Cookie Policy